Skip to content
Apr 24 / admin

Il ritorno del colletto – Meike Everaarts

274107_100000859884537_5595333_n

Oggi parliamo di una designer molto particolare, che ha deciso di orientare la sua creatività verso la creazione di colletti, ve l’avevo accennata nel post su Martino Design, dove avevo trovato alcuni suoi pezzi in vendita che mi avevano decisamente colpita e torno a parlarvene oggi dopo averla incontrata (qualche tempo fa) al teatrino degli illusi, meravigliosa cornice dal sapore anni ’40 per un mercatino all’insegna dell’hand made .

Ebbene sì lei è Meike Everaarts, di origini Olandesi, ha studiato moda ad Amsterdam e si è poi trasferita in Italia, oltre che lavorare come designer freelance ha creato un proprio progetto “What collar are you?”, nato dalla voglia di giocare su un capo quasi dimenticato che è il colletto, che prima era un simbolo di stato sociale e ora è tornato alla ribalta con la voglia di semplicità e creatività.

Un progetto che si forma con il riutilizzo di scampoli scartati dalle grosse produzioni di moda, ora una collezione sempre più ampia, che ha visto anche la collaborazione di Maurizio Savoldo, con le sue tinture artigianali e i processi di filatura ecologici nel suo laboratorio in sardegna.

Ce n’è per tutti i gusti e per tutti gli stili, quindi non pensare subito al colletto come a qualcosa di retro perchè faresti un grossissimo errore, io ne ho scelto uno con la catenella, una collana colletto diciamo, raffinata con base in pizzo e colori tenui, ma di certo il bello è stato creare un look che ne contrastasse un po’ il romanticismo proiettandolo in una favola più moderna.

Questo look è perfetto se:

- hai i capelli medio /lunghi o a carrè

- hai un fisico snello, in alternativa opta per un abito più sfiancato

- hai poco seno

- hai colori chiari (in alternativa basta scegliere un diverso colore del cardigan)

Questo è il suo sito